mercoledì 8 gennaio 2014

Me, la giusta distanza da io



foto on line


amica - perché in dialetto? non ti riconosco. e in romanesco poi. perché?

me (perchè me e non io?) - appunto, cara, per non riconoscermi dentro la parola che non m'appartiene. è il modo che ho trovato per non prendermi sul serio, pe prenne in giro quella donna tutta no sprofondo, che nella scarpiera c'ha messo i libberi, che pe vedecce bbene ha da trovà la strada d'entrà dentro tutte le cose, pure quelle che le fai e nun ce pensi. me viene de prendela sotto braccio e portalla pe vvetrine, a ffà n'eppiauar con na gonnellina e du tacchi -mica tanto alti, quel tantinello pe ffaje vedè che oltre alla testa e al core c'ha du gambe e n dedietro e na postura che se la pole gode. che se pò scherzà e ride e bbasta  e comprà quel coso che fa le ciglia nere e lo sguardo da femmina e uscì a ccena con un omo senza volè pagà el conto pe fforza pe dimostrà sempre che nun c'ha bisogno de nessuno e che fa tutto da per lei sola. pe dije che nun s'ha da vergognà de scazzà  e d'innamorasse che se vva mmale vva mmale ma pò pure annà bbene e diverticcese che l'amore nun è na cosa perfetta e che quell'ernia che jè venuta jè venuta pe pportà tutto el peso di sta pesantezza che s'è caricata addosso. 
me, pe pprende la giusta distanza da io.

amica - ti preferisco seria e in italiano.

me - segue silenzio.


riflessione notturna con domanda, al posto del sonno. riflessione domanda e insonnia rigorosamente in italiano:

quanto conta, e costa, lo sguardo fisso su di noi, oltre al proprio, che inchioda -quindi fa male- all'angolo stretto?

accompagnamento musicale all'io:



accompagnamento musicale al me:




4 commenti:

  1. Anvedi o^o! Mo-t-to o dico :::: Me sò sbellicato dal ride, costà lettura ::: me piace nsacco... sta versione Romaneska!!!

    (-: Me :-)

    RispondiElimina
  2. Certe volte fare la femmina è divertente! Ti ci accompagno io a comprare i tacchi!!! :D

    (paola)

    RispondiElimina
  3. ...e pure il coso nero, Paola!

    RispondiElimina